Vieni alla luce

Se io avessi il potere sul tempo… ti sorprenderei!

Mi vedresti come in trincea a combattere per fermare tutti gli attimi… tutti i momenti insieme… che l’universo ci ha donato e ci ha permesso di vivere.

Ma non è questo il mio potere… perché non è questo ciò che ho sognato per te.

Volgo lo sguardo avanti… e ti vedo.

Oltre gli abissi… la schizofrenia… oltre il mio ego… ti vedo.

Ti vedo persino oltre la mia miseria umana… che si restringe o si espande… come la luce dei tuoi occhi.

Con un ritmo sempre più incalzante e violento… io ti vedo.

Ti vedo luce mia! Vedo te venire alla luce… vedo le tue parti liberarsi dalla terra… mentre vieni fuori dalla roccia… che si sgretola… per esporti alla bellezza della vita che ti attende.

Il mistero è che non esiste un segreto… e questo sconvolge… turba… più del mistero… più del segreto stesso… dando sostanza e forma a questa nostra storia… avvolgendola e trasportandola in un universo vicino… al confine… tra ragione e follia.

Quello che ci è stato svelato si può tacere… ma non sopprimere… il mistero si manifesta… anche senza il nostro volere… e si fa segreto nel silenzio della nostra anima.

Non ho paura con te… stringimi forte e partiamo. Ci terremo semplicemente per mano e andremo con passo leggero… dicendo come sempre cose insensate… stupide e care.

Per quanto coraggio io possa avere…  se dovessi fermarmi lungo il cammino… perché gli stenti cominciano ad essere un peso… tu vai… non ti fermare ad aspettare me… potrei non farcela a tenere il passo.

Tra speranza e inquietudini… ti sostengo… ti tengo e ti trattengo… mi incastro in questo sogno… e nei tuoi sogni… mi entusiasmo al solo pensiero di poter accogliere nuovi giorni e nuove stagioni illuminate dalla luce dei tuoi occhi.

Ma un mistero esiste… un segreto tra i tanti segreti solo nostri.

Per quanto tu possa sforzarti… esistono accadimenti e vicinanze nella vita che non capirai mai. Non sono le tue abitazioni e nemmeno i tuoi rifugi. Tutto ti sembra sfuggire di mano… tutto sembra andare secondo piani diversi… che non sono i tuoi… e che forse non lo saranno mai.

Per questo è necessario essere coraggiosi… attendere il momento propizio… allargare le braccia per cogliere l’energia che arriva dall’universo… e rialzarsi… perché… anche se ti disperi… e ti convinci di non farcela… sappi che esistono forze superiori… che si rivelano e che non sapevi di avere.

Solo allora scoprirai di possedere un filo potente e leggero… quasi invisibile… per volare oltre il visibile… cucire ferite… ricamare relazioni… tessere passioni… coltivare emozioni.

È lo stesso filo che tiene insieme i pezzi della vita… quando sembrano scollarsi… separarsi… irrimediabilmente.

È con lo stesso filo che rammendi la vita… e la rimetti nel posto giusto… e gli dai un senso… un significato… un valore.

Occorrono però mani delicate e sensibili… come le tue… per stirare e allentare il filo quando serve. Mani che sappiano accarezzare e curare… e dita che sappiano muoversi con lentezza… che sappiano allungarsi…  e posarsi leggere come farfalle.

E tu lo hai scoperto con me… adesso sai che la vita è legata a un filo… quello stesso filo che ci libera e ci salva… che tiene insieme tutti i nostri pezzi… con forza e tenerezza… anche quelli rotti… frantumati… bruciati… usurati… come i miei.

Semmai dovessi ritrovarti sola… o semmai io perdessi il senno e la ragione… come mi capita spesso… tu non fermarti… non fermarti davanti al primo ostacolo.

Inventati i passi per uscire dalle paludi. Non farti trattenere dai pensieri pesanti… lasciali andare. Vivi pensando a cose grandi per te… per i tuoi cari e per le persone che ami… e che amerai in questa vita.

Sii paziente… sappi attendere l’attimo propizio… il più favorevole.

Il valore dell’attesa dipende sempre da quanta strada sei disposta a fare… e da quanto coraggio hai per perdere di vista le tue cose e fare dei passi verso qualcuno.

Tutto dipende dal desiderio che hai di farti sconvolgere la vita.

L’attesa è coraggio… è cammino verso qualcuno… verso di te.  È scegliere di guardare tutto con occhi diversi… lasciare andare le paure e fidarsi… fidarsi soprattutto di te.

La nuova meta è questa… il giorno nuovo ci aspetta… ti aspetta.

La magia del mistero ci svela il segreto.

Siamo l’equazione esatta… l’equivalente di cielo e terra… di acqua e fuoco… che si incontrano… si incastrano… si annullano… per fondersi in un solo unico elemento… la nostra anima.

Il proposito è di imparare a tenere tutto… la fatica e la leggerezza… la pesantezza e la gioia… gli incubi e i sogni grandi… il fango e il desiderio…. perché la bellezza è mescolare tutto senza paura… e avere il coraggio di provarci ancora a scrivere nuove pagine di vita insieme… di mille colori e con mille sfumature.

Il nero che oggi sembra avvolgere tutto nasconde solo un arcobaleno tutto da vivere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: