Spalanca le porte

Diamo troppo ascolto alle voci… ai pensieri… distinguere o separare il bene dal male per due come noi è veramente impossibile.

Finiremo con l’ammattire cercando di spiegare l’inspiegabile… perché si può spiegare fino a un certo punto… poi da quel punto in poi non ci sono più spiegazioni… le parole non bastano più… perché non esistono… possiamo anche macinare pensieri… ma sono tentativi inutili… inutili come è inutile sopprimere quello che a stento riusciamo a trattenere.

Possiamo decidere di bruciare nel nostro stesso fuoco… e di ridurci in cenere… possiamo fare anche questo… ne siamo capaci… senza avere bisogno di troppo coraggio.

O possiamo mettercela tutta… e vivere… curando tutte quelle parti ammalorate che cadono a pezzi quando le nostre mani non ne fanno buon uso.

Ecco… a noi spesso mancano le mani… dovremmo lasciare parlare loro.

Le mani le senti… arrivano… arrivano dove non arrivano le parole… dove non arrivano nemmeno i pensieri… le mani arrivano… e scavano solchi… aprono varchi… lì dove la pelle e la carne si fanno anima… ed esultano.

Pensaci bene… una porta non la apri con le parole… e nemmeno con il pensiero… se vuoi andare oltre ci vogliono le mani…  servono le mani per scassinare una porta… o semplicemente per girare la chiave… servono le mani per abbattere i muri… sono le mani che indicano nuovi cammini… nuovi orizzonti.

TU poi decidi… scegli… se restare sulla soglia o oltrepassare il confine… se andare avanti… o fermarti a guardare.

E se scegli di proseguire non puoi svuotarti… non ti è concesso lasciare nulla… devi avanzare con tutto… con anima e corpo… con il male e con il bene che covi dentro.

Tu conosci bene questo cammino… lo hai intrapreso… solo che adesso non sai cosa fare… se è più conveniente e meno pericoloso tornare indietro… o lasciare che le mani aprano nuove porte.

Non scherzavo quando pronosticavo per te almeno due o tre orgasmi al giorno… hai così tanti nodi da sciogliere… e così tante porte da aprire… che forse nemmeno tre basterebbero.

Ma cos’è un orgasmo?

È una porta blindata dell’anima che in un attimo di follia si lascia scardinare con sublime godimento… e si spalanca… lasciandosi penetrare da tutta la luce e l’energia dell’universo.

E TU?

TU hai così tante porte… tenerle per troppo tempo chiuse opprime… lacera… soffoca.

Astenersi… rinunciare… resistere… indurisce gli umori… trasforma in dinamite la sofferenza… con il rischio che esploda.

Sarà tutto sbagliato… ma se sbagliare è l’unico modo per spalancare tutte le tue porte… allora io voglio sbagliare… senza parole… senza pensieri… voglio essere colpevole di punirti con le mani… con la bocca… con la lingua… con l’anima mia… e con tutto me stesso… sciogliendoti in mille orgasmi… come neve al sole… per renderti libera… libera di lasciare fluire i tuoi umori e farti dono dell’ebbrezza di scegliere. Scegliere di proseguire… aprendo nuove porte… o di chiuderle… tenendomi dentro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: