Quando ridi

Quando ridi vivi la tua vita con leggerezza… il tuo sguardo diventa un affresco… il respiro si libera dagli affanni e la mente schizza via dalle cose e dalle circostanze che non capisci o che ti suonano strane.

Quando ridi vai oltre… voli… superi la barriera del suono per collocarti nello spazio universale dove le anime trascendono e fanno festa… libere dalle briglie della coscienza e dai chiodi di una esistenza troppa assurda per essere vera.

Proteggi sempre il cuore e il tuo sorriso… concediti una cosa bella al giorno… che sia per te e che non abbia altre finalità… solo per stare in pace e ridere di quello che sei.
Trova il modo di raccontare le cose belle… liberati ancora delle pesantezze… così sarai felice tu e anche il mondo che gira intorno a te.

E poi porta il cuore nel posto più bello… e lì trova le parole nuove per vivere.

Non restare mai chiusa in piccoli spazi. Tu sei fatta per i sogni… per i voli… per le grandi occasioni della vita.

Ricorda che generiamo e concepiamo idee… fantasie… sogni e pensieri… perché non siamo fatti solo di carne… siamo fatti di sostanza divina.

E allora sogna… sorridi ancora… ridi più che puoi… trova il bello ovunque… scava e tira fuori tesori… innamorati dei fiori e delle farfalle come solo tu sai fare… canta le canzoni che ti piacciono… anche quando sei triste… sii coraggiosa e balla per strada senza vergogna.

Muoviti al ritmo di melodie ancestrali… della musica che ti suona dentro… e che ti fa scoprire mondi bellissimi. 

Non c’è passione nel rinunciare a sé stessi… nello scegliere una dimensione minuscola… uno spazio delimitato da confini… non c’è profumo… né sapore nel progettare una vita che è inferiore alla vita che potresti vivere.

Proprio in questi giorni in cui ti interroghi… e ti domandi se puoi fare di più… voglio che tu sappia che io ti vedo…. voglio che tu sappia che ne vale la pena… voglio che tu sappia che non sei sola… voglio che tu sappia che l’amore si esprime e si manifesta in mille modi diversi… e che tu sei una fantastica interprete.

E allora quando cogli un miglioramento… quando la vita ti regala una sua ricompensa… assapora il momento come il più grande dei successi.

Fallo… perché in quegli istanti io ti vedo… e mi ritrovo nei tuoi frammenti di gioia… e mi commuovo… fiero di te… felice per te.

Adoro la tua semplice e naturale follia… non sei una idiota che mi obbliga a essere normale… tu mi sopporti… mi istighi… scendi e trascendi profondamente… dentro di me… nelle mie crepe.

Ma tu sei troppo viva… troppo traboccante… per vivere “tra le mie parentesi’”… sicuramente chissà quante volte hai battuto i piedi per la rabbia… e hai pianto… fin quando ti sei impegnata a cercare un ruolo… un posto per te… che esaltasse tutto quello che hai da dare.

Dovresti implorare perdono per tutte quelle volte che non ti sei concessa il piacere di vivere te stessa… per tutte le volte che ti sei trattata male… per tutte le volte che hai deciso di non dire parole per non ferire ma poi hai ferito te.

Chiediti scusa per tutte le volte che qualcuno ha deciso per te quale fosse il bene… chiediti scusa per quando ti sei messa troppo da parte pur di salvare un’apparenza falsa di felicità.

Riprenditi il tuo mondo… ridi e godi di ogni cosa bella che succede e non trattenerti più. Non fare resistenza ai tuoi bisogni… alle tue fantasie… e non assassinare i tuoi sogni… perché l’unico peccato della vita è trattenere la felicità. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: