Io e le parole

Sta scorrendo lento e inesorabile questo tempo… pieno di vuoti… di ricordi… di mancanze… di ossessioni. Pieno di attimi infiniti ed eterni… come questi minuti… che scorrono lenti come giorni di interminabile attesa. Non è quello che vivo ma quello che provo a scombinare ogni logica. Come se all’improvviso questo mondo si fosse fatto piccolo…Continua a leggere “Io e le parole”

Bisogno di fisicità

Mi aggrappo a te sull’orlo del precipizio… posseduto dalla voglia di spiccare il volo. Mi aggrappo a te perché adoro trattenerti tra le mie gambe… tra le mie braccia… tra i miei respiri… tra le mie paure… tra i miei sogni… tra le mie aspirazioni. È intenso questo bisogno di contenerti mentre lascio che ilContinua a leggere “Bisogno di fisicità”

Amala!

Vorrei che tu sapessi chi è lei… chi è la tua donna. Lo devi sapere che ama il silenzio… così come ama il cielo… il mare… la natura… e le stelle… ma forse lo sai già. Lei ama la filosofia… anche senza sapere di amarla. Ama tutto ciò che ha a che fare con l’amore…Continua a leggere “Amala!”

L’estasi del contenimento

Eccolo quel pezzetto di vita che cerchiamo. Esiste! Quel ritaglio di visioni e di ricordi apre un varco e mi porta da te. Sento il destino svenire e il tempo svanire. La realtà si dissolve nei suoi capricci. L’impossibile affoga nei suoi assurdi doveri e nella addomesticata ragionevolezza. L’universo lotta… mette in pausa la coscienzaContinua a leggere “L’estasi del contenimento”

Distacco o contatto?

Continuo a vivere giornate strane… piene o vuote di tanti momenti diversi… di tante sensazioni e stati d’animo diversi. Alle volte provo a non farci caso… ma continuano ad arrivare segnali forti e chiari. Forse il nocciolo del crescere sta proprio in queste percezioni… nelle emozioni mischiate… complesse… e nell’imparare a riconoscerle. Non so ancoraContinua a leggere “Distacco o contatto?”

La stagione dei miracoli

Strana questa primavera. Mentre sparecchi i pensieri più freddi… e ti prepari al tepore… l’inverno ha i suoi rigurgiti… lenti e inesorabili. Si allungano i tempi e si accorciano gli spazi… ridotti ad una manciata di istanti ribelli. Il desiderio che non si appanna mentre i ricordi si pestano i piedi con il presente… comeContinua a leggere “La stagione dei miracoli”

La danza della follia

Esistono le rivoluzioni… esistono quegli avvenimenti che ti cambiano… ti trasformano… e che non puoi evitare. Si manifestano così improvvisamente che ti fottono… anche quando non vuoi essere fottuta… e ci resti incastrata dentro… ti mettono spalle al muro. Ho provato a liberarmi… con tutta me stessa… sono entrata dal cuore e uscita dalla testa.Continua a leggere “La danza della follia”

L'estasi del discernimento

Quando la luce si dissolve e il buio sopravanza… quando le parole mancano… e la voce si spegne… il silenzio come sangue penetra lentamente… nelle viscere e nelle vene. Ci abbandoniamo al vuoto… ai ricordi passati e alla fantasia dei giorni che verranno… fluttuando il quel pezzo di cielo che abbiamo ritagliato nell’anima… e cheContinua a leggere “L'estasi del discernimento”

La voce del mio IO e del suo carnefice

Ricordi che si confondono con le nuvole di tempi lontani… ricordi opachi… sbiaditi. Come il ricordo di quando sono riemerso sanguinante… rotto… stordito… scioccato… ma vivo. Ricordo di aver confusamente percepito di trovarmi ancora sulla terra. Ricordo che tutti mi chiamavano per nome… con un nome che non era mio… e che è diventato ilContinua a leggere “La voce del mio IO e del suo carnefice”